La transizione Possibile

Cosa, Come, Perché Fare. La transizione Possibile Laboratorio di idee per la trasformazione della politica
  • La transizione Possibile
  • 2015-06-27T08:45:00+02:00
  • 2015-06-27T20:45:00+02:00
  • Cosa, Come, Perché Fare. La transizione Possibile Laboratorio di idee per la trasformazione della politica

Le associazioni firmatarie dell’appello invitano ad una giornata di discussione e dibattito sulla trasformazione della politica nel nostro paese per il 27 giugno a Roma.

La grande crisi strutturale che il mondo sta attraversando necessita di risposte politiche di nuova generazione. Le vecchie forme, le vecchie soluzioni non bastano più neanche a garantire una sufficiente redistribuzione di ricchezza tra tutte le persone, ma soprattutto acuiscono le contraddizioni che hanno portato alla attuale crisi.

La crisi che stiamo vivendo riguarda non solo i meccanismi produttivi e le forme del lavoro, con un’accumulazione planetaria di potere, proprietà e capitali finanziari nelle mani di pochi, ma le stesse finalità del produrre, il loro scopo e le loro logiche, sia sul piano sociale sia sul piano della sostenibilità del fare.

Abbiamo bisogno di ripensare le nostre società, abbiamo bisogno di una transizione dallo stato attuale a nuove forme di convivenza, di utilizzo delle risorse, di compatibilità del fare umano con l’ambiente, i cicli vitali e tutti i viventi senza distinzione di specie. Ci sono nuove alternative da immaginare e organizzare per garantirci ancora una volta un futuro.

La transizione deve tenere conto delle potenzialità che oggi il sapere umano ha a disposizione per creare un modello di vita che sia orientato alla condivisione, alla cooperazione, all’autodeterminazione orientati dalla consapevolezza che dovrà sempre di più avere il nostro fare umano.

Le conoscenze a cui siamo arrivati ci impongono di comprendere dove stiamo andando. Le scelte della politica di domani dovranno passare “dal saper come al sapere perché fare”.

Lavoreremo con 5 gruppi di lavoro per mettere a punto griglie e proposte, connettere battaglie, lotte e impegni nella ricostruzione di un nuovo saper fare, della politica nuova di cui c’è bisogno.

1. Economie della sostenibilità e della condivisione
2. Riorganizzazione sociale e dei territori
3. Le libertà nell’era digitale
4. Ruolo delle politiche pubbliche in Europa.
5. Nuove Forme di partecipazione e decisione

provacopertina

 

qui il sito dedicato al convegno